Don Bosco rifiuta di fare il vescovo

Claudio Bellavita
Appassionato di Storia di Torino

Pio IX voleva fare Don Bosco vescovo di Pinerolo perché combattesse i valdesi, e don Bosco recalcitrava perché riteneva molto più importanti le sue opere sociali. Nei primi anni ‘70 dell’Ottocento si raggiunse un accordo: in Francia s’era fermata la raccolta di fondi per erigere il Sacre Coeur sulla collina di Montmartre, monte dei martiri, in memoria degli oltre cento preti fucilati dalla Comune. Il papa esentò don Bosco dal vescovato a patto che andasse in Francia a completare la raccolta fondi. I cattolici francesi già provvedevano alla maggior parte dell'”obolo di San Pietro” necessario al papa, che fino al concordato rifiutò sdegnosamente il risarcimento offerto dallo Stato Italiano dopo la conquista di Roma. E Don Bosco in pochi mesi completò la raccolta.